Amministrazione Trasparente Links Amici Oggetti Smarriti Multimedia Bandi di Gara Dove Siamo AREA DIPENDENTI
 
HOME AZIENDA LINEE SERVIZI NEWS FILO' PRESS CONTATTI
 
 
Archivio Anni
Cerca 
2016 (323)
2015 (537)
2014 (388)
2013 (356)
2012 (561)
2011 (758)
2010 (814)
2009 (1379)
2008 (1600)
2007 (1706)
2006 (921)
2005 (218)
« Torna Indietro
NELL?EX FEA DI PESCARA PARCHEGGI FUORIPROGRAMMA DI SANTINA SORRENTI
Il programma elettorale dell?amministrazione comunale contiene e significative indicazioni sugli interventi per migliorare la viabilit? di Pescara e traccia un percorso chiaro per rendere la citt? pi? vivibile e decongestionata dal traffico. Vi si legge, infatti, che s?intende attuare ?la gestione delle cosiddette aree cerniera? disposte lungo i confini comunali (San Silvestro, via Tirino, Fosso Grande) in una logica coordinata di dotazione territoriale di strutture funzionale allo sviluppo strategico dell?intera area metropolitana?; e ancora, la costruzione del Ponte sul Mare che ?rappresenta un importante tassello di una rete ciclo-pedonale?. Sulla stessa linea si pu? leggere anche il provvedimento di chiusura della rampa dell?asse attrezzato; l?obiettivo era (?) una riduzione del traffico e dei livelli di inquinamento nell?area centrale di Pescara.
Tali premesse per ribadire un?idea che sembra stia molto a cuore agli amministratori, e cio? la prospettiva di una citt? a vocazione ambientale, che marca il passaggio verso una ?cultura? di mobilit? eco-sostenibile. Nel programma del sindaco si legge ancora: ?Il recupero dell?ex Fea, da destinare alle attivit? di relazione e culturali?. Ora, la scelta della giunta comunale di individuare nell?area ex Fea un parcheggio per 100 posti auto, rappresenta una pericolosa inversione di tendenza rispetto al programma ed alle decisioni finora assunte e che si attende che siano coerentemente portate avanti. Si legge sulla stampa che tale ipotesi ? stata avanzata per ?affrontare e definire soluzioni al problema della carenza di parcheggi lungo la riviera nel periodo estivo?. Carenza di parcheggi? Il lungomare nord, in entrambi i sensi di marcia, consente la sosta illimitata per auto e moto e, conseguentemente, registra un elevato flusso di traffico per l?intera giornata con incontestabili effetti in termini di inquinamento. Le aree immediatamente limitrofe allo spazio ex Fea (lungomare) sono gi? abbondantemente dotate di parcheggi gratuiti (Via Paolucci, zona Inps, via Ostuni, zona Prefettura, golena e area antistante villa De Riseis) e a pagamento (Piazza Sant?Andrea, via Fabrizi, Via Firenze). Prevedere un numero cos? elevato di posti auto in un?area considerata ?di pregio? per la sua posizione, significa automaticamente incentivare e favorire l?aumento della circolazione. Si pu? immaginare quale ingorgo di vetture si produrrebbe nella zona con il miraggio di 100 parcheggi di fronte al mare.
L?architetto Oriol Bohigas, qualche tempo fa a Pescara ha dichiarato che questa citt? ha il suo ?polmone verde? che ? il mare e che l?intervento urbanistico pi? normale da compiere sarebbe quello di ?liberare? il mare da tutte quelle barriere che ci impediscono di trarre i benefici da questa inestimabile risorsa naturale. Il nostro mare fa i conti invece con strutture sempre pi? aggressive che avanzano sulla spiaggia e sulla riviera, con un traffico sempre pi? impetuoso e minaccioso. Recuperare il nostro ?polmone verde? significa guadagnare in qualit? della vita, significa imparare a gestire in modo pi? funzionale e rendere fruibile a tutti un bene comune. L?auspicio ? che si riconsideri l?eventualit? prospettata di un parcheggio nell?area ex Fea. Si pu? fare, sindaco?

Santina Sorrenti Pescara

 
 
 
GESTIONE TRASPORTI METROPOLITANI S.p.A.
Via San Luigi Orione, 4
65128 - PESCARA
P. IVA 00454940685 R.I. n 20169 - R.e.a. n 113542
Privacy Policy